Frutta ottenuta con Sistema di Lotta Integrata


La frutta di FRU.BER è Sapore e Salute


    

      Con prugne vengono spesso indicate sia le Susine che le Prugne, che sono in realtà due varietà diverse: Prunus domestica (susine europee) e Prunus salicina (susine cino-giapponesi) e sono disponibili da giugno a settembre. Le proprietà di questi frutti sono le stesse e la scelta della varietà da comprare è soggettiva, dipendente dai gusti personali.

        Le prugne, a seconda delle varietà, hanno forma, dimensione, consistenza della polpa e colore diverso: possono essere tonde od ovali, più grandi o piccole, con polpa croccante o succosa, di colore viola, giallo, verdastra o rossa, con polpa filamentosa e sapore più o meno dolce (contengono fruttosio, xilosio e maltosio) e acidulo per la presenza di alcuni acidi (acido malico, succinico, tartarico e citrico).

 

     Susine e prugne, che hanno circa 40 kcal per 100 gr di prodotto, contengono circa l'87% di acqua, vitamina A (16 mcg), vitamine del gruppo B: B1 (0.08 mg) e B2 (0.05 mg), Vitamina PP (0.50 mg) e vitamina C (5 mg). Tra i sali minerali ricordiamo il potassio (170 mg), il fosforo (14 mg), il magnesio (13 mg) e il calcio (13 mg). Le prugne sono anche ricche di polifenoli e flavonoidi, antiossidanti che agiscono contro i radicali liberi, contrastando l'invecchiamento delle cellule e proteggendo così il nostro organismo. Le prugne sono particolarmente note per la loro azione lassativa e, per questo, non si dovrebbe eccedere nel consumo in quanto potrebbero comportare diarrea. Risultano controindicate a chi soffre di colite ma indicate a chi ha l'intestino pigro.

     Le prugne secche sono sconsigliate a chi segue una dieta ipocalorica e ai diabetici, dato l'alto contenuto di zuccheri. Le prugne sono indicate agli anemici, i reumatici e arteriosclerotici; sono anche indicate nei casi di affaticamento e di stress in quanto sono energizzanti; grazie al potassio, poi, combattono la ritenzione idrica, sono diuretiche e stimolano la secrezione della bile.

     Le prugne possiedono proprietà toniche e depurative dell'organismo, senza dimenticare che apportano anche benefici alle unghie ai capelli.

     Le prugne che usualmente troviamo di più in commercio sono le susine europee (Prunus domestica) e le varietà principali sono: - California blue: di colore blu violaceo e forma sferica; - Regina Claudia: prugna di colore verde e dalla forma sferica, dolce e di piccole dimensioni, disponibile ad agosto; - Francese/Italia: di color viola e forma allungata.

     Tra le varietà cino-giapponesi ricordiamo le: - Florentia: prugne di colore giallo con venature rosse, dal sapore acidulo e polpa dolce, disponibili a giugno; - Goccia d'oro: dal colore giallo dorato, forma sferica, succosissima e disponibile in luglio; - Santa Rosa: prugne di grandi dimensioni, di forma tonda e color rosso.

     Come consumare le prugne? Fresche, per beneficiare delle loro proprietà nutritive; possono anche essere usate nella decorazione di dolci, nella preparazione di crostate con frutta fresca, liquori e grappe.. Se cotte, possono essere impiegate nella preparazione di dolci, marmellate, gelatine e sciroppi. Possono anche essere essiccate, ed usate così durante il periodo invernale, quando non si trovano fresche.

 

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Come consumare le prugne? Fresche, per beneficiare delle loro proprietà nutritive; possono anche essere usate nella decorazione di dolci, nella preparazione di crostate con frutta fresca, liquori e grappe.. Se cotte, possono essere impiegate nella preparazione di dolci, marmellate, gelatine e sciroppi. Possono anche essere essiccate, ed usate così durante il periodo invernale, quando non si trovano fresche.

Come consumare le prugne? Fresche, per beneficiare delle loro proprietà nutritive; possono anche essere usate nella decorazione di dolci, nella preparazione di crostate con frutta fresca, liquori e grappe.. Se cotte, possono essere impiegate nella preparazione di dolci, marmellate, gelatine e sciroppi. Possono anche essere essiccate, ed usate così durante il periodo invernale, quando non si trovano frescheLa ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Attenzione! Il noccioli non vanno aperti in quanto, per idrolisi, liberano acido cianidrico, un acido che rientra nella lista di sostanze tossiche.


La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Con prugne vengono spesso indicate sia le Susine che le Prugne, che sono in realtà due varietà diverse: Prunus domestica (susine europee) e Prunus salicina (susine cino-giapponesi) e sono disponibili da giugno a settembre. Le proprietà di questi frutti sono le stesse e la scelta della varietà da comprare è soggettiva, dipendente dai gusti personali. Le prugne, a seconda delle varietà, hanno forma, dimensione, consistenza della polpa e colore diverso: possono essere tonde od ovali, più grandi o piccole, con polpa croccante o succosa, di colore viola, giallo, verdastra o rossa, con polpa filamentosa e sapore più o meno dolce (contengono fruttosio, xilosio e maltosio) e acidulo per la presenza di alcuni acidi (acido malico, succinico, tartarico e citrico). Le principali regioni di produzione sono Trentino Alto Adige, Piemonte, Marche, Emilia Romagna e Campania. Susine e prugne, che hanno circa 40 kcal per 100 gr di prodotto, contengono circa l'87% di acqua, vitamina A (16 mcg), vitamine del gruppo B: B1 (0.08 mg) e B2 (0.05 mg), Vitamina PP (0.50 mg) e vitamina C (5 mg). Tra i sali minerali ricordiamo il potassio (170 mg), il fosforo (14 mg), il magnesio (13 mg) e il calcio (13 mg). Le prugne sono anche ricche di polifenoli e flavonoidi, antiossidanti che agiscono contro i radicali liberi, contrastando l'invecchiamento delle cellule e proteggendo così il nostro organismo. Le prugne sono particolarmente note per la loro azione lassativa e, per questo, non si dovrebbe eccedere nel consumo in quanto potrebbero comportare diarrea. Risultano controindicate a chi soffre di colite ma indicate a chi ha l'intestino pigro. Le prugne secche sono sconsigliate a chi segue una dieta ipocalorica e ai diabetici, dato l'alto contenuto di zuccheri. Le prugne sono indicate agli anemici, i reumatici e arteriosclerotici; sono anche indicate nei casi di affaticamento e di stress in quanto sono energizzanti; grazie al potassio, poi, combattono la ritenzione idrica, sono diuretiche e stimolano la secrezione della bile. Le prugne possiedono proprietà toniche e depurative dell'organismo, senza dimenticare che apportano anche benefici alle unghie ai capelli. Le prugne che usualmente troviamo di più in commercio sono le susine europee (Prunus domestica) e le varietà principali sono: - California blue: di colore blu violaceo e forma sferica; - Regina Claudia: prugna di colore verde e dalla forma sferica, dolce e di piccole dimensioni, disponibile ad agosto; - Francese/Italia: di color viola e forma allungata. Tra le varietà cino-giapponesi ricordiamo le: - Florentia: prugne di colore giallo con venature rosse, dal sapore acidulo e polpa dolce, disponibili a giugno; - Goccia d'oro: dal colore giallo dorato, forma sferica, succosissima e disponibile in luglio; - Santa Rosa: prugne di grandi dimensioni, di forma tonda e color rosso.
La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Con prugne vengono spesso indicate sia le Susine che le Prugne, che sono in realtà due varietà diverse: Prunus domestica (susine europee) e Prunus salicina (susine cino-giapponesi) e sono disponibili da giugno a settembre. Le proprietà di questi frutti sono le stesse e la scelta della varietà da comprare è soggettiva, dipendente dai gusti personali. Le prugne, a seconda delle varietà, hanno forma, dimensione, consistenza della polpa e colore diverso: possono essere tonde od ovali, più grandi o piccole, con polpa croccante o succosa, di colore viola, giallo, verdastra o rossa, con polpa filamentosa e sapore più o meno dolce (contengono fruttosio, xilosio e maltosio) e acidulo per la presenza di alcuni acidi (acido malico, succinico, tartarico e citrico). Le principali regioni di produzione sono Trentino Alto Adige, Piemonte, Marche, Emilia Romagna e Campania. Susine e prugne, che hanno circa 40 kcal per 100 gr di prodotto, contengono circa l'87% di acqua, vitamina A (16 mcg), vitamine del gruppo B: B1 (0.08 mg) e B2 (0.05 mg), Vitamina PP (0.50 mg) e vitamina C (5 mg). Tra i sali minerali ricordiamo il potassio (170 mg), il fosforo (14 mg), il magnesio (13 mg) e il calcio (13 mg). Le prugne sono anche ricche di polifenoli e flavonoidi, antiossidanti che agiscono contro i radicali liberi, contrastando l'invecchiamento delle cellule e proteggendo così il nostro organismo. Le prugne sono particolarmente note per la loro azione lassativa e, per questo, non si dovrebbe eccedere nel consumo in quanto potrebbero comportare diarrea. Risultano controindicate a chi soffre di colite ma indicate a chi ha l'intestino pigro. Le prugne secche sono sconsigliate a chi segue una dieta ipocalorica e ai diabetici, dato l'alto contenuto di zuccheri. Le prugne sono indicate agli anemici, i reumatici e arteriosclerotici; sono anche indicate nei casi di affaticamento e di stress in quanto sono energizzanti; grazie al potassio, poi, combattono la ritenzione idrica, sono diuretiche e stimolano la secrezione della bile. Le prugne possiedono proprietà toniche e depurative dell'organismo, senza dimenticare che apportano anche benefici alle unghie ai capelli. Le prugne che usualmente troviamo di più in commercio sono le susine europee (Prunus domestica) e le varietà principali sono: - California blue: di colore blu violaceo e forma sferica; - Regina Claudia: prugna di colore verde e dalla forma sferica, dolce e di piccole dimensioni, disponibile ad agosto; - Francese/Italia: di color viola e forma allungata. Tra le varietà cino-giapponesi ricordiamo le: - Florentia: prugne di colore giallo con venature rosse, dal sapore acidulo e polpa dolce, disponibili a giugno; - Goccia d'oro: dal colore giallo dorato, forma sferica, succosissima e disponibile in luglio; - Santa Rosa: prugne di grandi dimensioni, di forma tonda e color rosso.

Proprietà ed effetti benefici delle Prugne e delle Susin
La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Proprietà ed effetti benefici delle Prugne e delle Susine
La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Proprietà ed effetti benefici delle Prugne e delle Susine
La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.

Proprietà ed effetti benefici delle Prugne e delle SusinSu